Perché giocare da soli fa bene ai bambini?

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Perché giocare da soli fa bene ai bambini? Scopriamo insieme quali sono i vantaggi di questo tipo di occupazione per i più piccoli in merito al loro sviluppo ed alla loro crescita.

Per quanto sia consigliabile passare del tempo con i propri figli e condividere con loro alcune attività, non sempre a causa del lavoro e di altre occupazioni domestiche è possibile giocare in loro compagnia: questo non deve portare i genitori a pensare di essere dei cattivi parenti. I piccoli infatti possono imparare anche dal giocare da soli con i propri giochi.

La prima cosa che il bambino può imparare da questa tipologia di approccio al gioco è quello di sfruttare appieno il suo tempo libero. Non bisogna pensare che solo gli adulti abbiano necessità di staccare dalle attività giornaliere: si tratta di un bisogno tipico anche dei bambini che in questo modo, nel rapporto di creazione e rilassamento che hanno con i propri giocattoli, possono destressarsi in maniera adeguata.

Soprattutto se il bambino si trova in una fascia d’età nella quale lo sviluppo è in pieno svolgimento e imparare cose nuove è una costante, il riuscire a trovare una maniera di rilassarsi facile da gestire e da mettere in atto può essere solo che di aiuto alla sua stabilità mentale ed alla sua felicità. Giocare da soli tra le altre cose porta a concentrarsi su una cosa alla volta ed ai propri ritmi: fattore questo che aiuta a sviluppare le abilità cognitive e le competenze necessarie alla risoluzione dei problemi, la memoria ed alla presa delle decisioni.

Non solo: tutto ciò darà ai più piccoli la capacità di diventare autonomi, aiutandoli a gestire meglio la propria giornata e con il crescere la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>