Fimosi, cos’è e come si cura

di Linda Dal Checco Commenta

La fimosi, a differenza dell’ipospadia non è una malattia, ma una caratteristica morfologica del pene per cui il prepuzio presenta una larghezza insufficiente per lo scorrimento e lo scoprimento completo del glande.

La fimosi può essere congenita o acquisita.

Fimosi congenita:

è presente fin dalla nascita e si ricorre all’intervento chirurgico solamente nel caso in cui sia serrata.

Fimosi acquisita:

si verifica in età adulta ed è dovuta prevalentemente a un processo infiammatorio del glande dovuto al proliferare di funghi o batteri. Questo porta a un restringimento del prepuzio e l’unica soluzione possibile per eliminare il problema è il ricorso a un intervento chirurgico.

Un’altra caratteristica importante da valutare in caso di fimosi è la distinzione fra fimosi serrata e non serrata.

Fimosi serrata: 

è il caso più grave. Il prepuzio è talmente ristretto da impedire lo scoprimento del glande anche a pene eretto e rende estremamente difficoltosa la minzione e difficile o impossibile una corretta igiene genitale. In età adulta porterà ad avere anche problematiche inerenti la sfera sessuale.

Fimosi non serrata:

meno grave della fimosi serrata. Il prepuzio si presenta ristretto ma non impedisce la minzione e le manovre necessarie per la pulizia, permette uno scoprimento parziale del glande a pene eretto. Si deve comunque prestare massima attenzione in quanto la forzatura di questo restringimento può essere causa di parafimosi.

Si parla di parafimosi quando si ha una strozzatura del glande. Si verifica nei pazienti con fimosi non serrata, spesso non circoncisi, a cui è stato scoperto il glande a pene eretto e in cui non è più possibile riportare il prepuzio a copertura del glande stesso in quanto quest’ultimo strozza l’asta. In questo caso si ricorre a un intervento chirurgico d’urgenza in quanto il pene sarà soggetto a cancrena.

La cura

Se la fimosi non è serrata, il medico valuterà se prescrivere un intervento, o come nella maggior parte dei pazienti, una ginnastica progressiva correttiva di scorrimento.

Se invece la fimosi è serrata, sarà necessario intervenire chirurgicamente per asportare la porzione di prepuzio eccedente che causa il restringimento. Oggi è possibile che l’operazione venga svolta in maniera tradizionale con il bisturi oppure in modo innovativo con il laser che riduce notevolmente i tempi di dimissione e convalescenza.

Photocredits: fwooper su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>