Anche i papà si emozionano per i figli neonati

di Paola Valeri Commenta

Si trascura spesso l’atteggiamento, l’emozione e lo shock dei papà quando si trovano di fronte al loro figlio neonato. È vero che la più parte del “lavoro” lo fa la donna mamma, ma anche loro partecipano e gioiscono. 

Su Uppa, quasi dieci anni fa, uscì un articolo molto interessante, il racconto di un papà che ha iniziato a sentirsi tale già quando la moglie era incinta. Eppure si dice che i papà lo diventino – o se ne rendano conto – soltanto quando il bambino nasce. Bhé, non sempre è vero. Scriveva infatti Pietro Briganò del suo Lorenzo

Ho iniziato a sentirmi papà da subito. Arrivano i controlli. All’ottava settimana di gravidanza, la prima ecografia. Cinzia con la sua serenità esemplare, io con il consueto groppo in gola e la mani sudate. Entriamo nello studio, aiuto Cinzia a distendersi sul lettino, un po’ impacciato non sapendo davvero come muovermi. La dottoressa inizia a spalmare il gel. Subito dopo sul monitor le prime immagini confuse di qualcosa di indefinibile e poi quella piccola macchia, l’ecografista che esclama “eccolo!”, il sonoro e improvvisamente un battito velocissimo: è lì, è il cuore di Lorenzo che ha iniziato la sua corsa impetuosa, un cuore che pulsa all’impazzata. In quel momento erano tre i cuori che correvano all’unisono. Quella era la mia famiglia.

Ma come sono davvero i papà con i loro figli? Una galleria fotografica liberamente tratta dalle foto caricate su Pinterest, dimostra che ci sono tanti modi di essere genitori. I papà sanno essere teneri e divertenti, amano giocare con i loro figli, sono ironici ma soprattutto sono gli eroi dei piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>