Dipendenza da internet e social network in aumento tra i bambini: occhio ai sintomi

di Redazione Commenta

 Cresce tra i ragazzi un disturbo dei nostri tempi: la dipendenza da Internet, uno strumento prezioso che può trasformarsi in un ‘nemico’ per la nostra salute. Una ricerca senese, effettuata dalla Psichiatria Universitaria del policlinico Santa Maria alle Scotte, ha infatti dimostrato che il disturbo è in forte aumento, soprattutto tra i giovanissimi.

LA DIPENDENZA DA INTERNET NEI MINORI
Su 402 studenti di Siena, di età compresa tra 14 e 18 anni – spiega Andrea Fagiolini, direttore della struttura senese – abbiamo osservato che più di 20 ragazzi presentano le caratteristiche tipiche del disturbo e, una percentuale non trascurabile dei rimanenti manifesta comportamenti potenzialmente a rischio“.

I SINTOMI DELLA DIPENDENZA
Diverse le caratteristiche di questa forma di dipendenza da chat e social network: “Accesso ad internet sempre più frequente, aumento del tempo passato sul web e relativi disagi nell’ambito relazionale e familiare per la mancanza di tempo da dedicare ad altro“, afferma Fagiolini. E ancora. “Perdita del sonno, stanchezza eccessiva che si ripercuote su studio e lavoro, alterazioni dell’umore“, aggiunge l’esperto.

UN PERCORSO DI DISINTOSSICAZIONE
Il disturbo è ancora poco conosciuto ma la comunità scientifica sta concentrando i suoi studi sul fenomeno. “Vogliamo attivare a Siena – sottolinea Fagiolini – veri e propri percorsi di disintossicazione nei quali si riorganizzi la giornata tipo dell’internet-addicted“.
Uno dei pilastri del nostro intervento – spiega l’esperto – sarà un percorso psicoterapico ma il programma prevederà anche una serie di altre attività aggiuntive che mirino a tenere queste persone lontano dal computer per periodi sempre più lunghi e a far riscoprire loro che i piaceri, i rapporti e i compiti della vita reale. Rapporti più faticosi e meno immediati di quelli della vita virtuale, ma non per questo meno belli, duraturi e gratificanti“.

LA DISINIBIZIONE DIETRO LO SCHERMO
Internet ha cambiato e sta cambiando anche il modo di comunicare. “La differenza significativa tra le relazioni intrattenute via web e quelle mantenute attraverso qualsiasi altra forma – conclude Fagiolini – è che nelle prime la comunicazione é estremamente informale e le caratteristiche che, solitamente, inibiscono le persone riguardo a un eventuale contatto sociale vis-á-vis sono assenti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>