Le tecniche piu’ utilizzate per il TAGLIO CESAREO

di Redazione 1

Spread the love

Il taglio cesareo oggi viene eseguito con tecniche sempre più avanzate, lasciando alla neo mamme cicatrice più discrete.
Vediamo di conoscere le più utilizzate.

LA PIU’ CLASSICA: Tecnica Pfannenstiel

L’incisione del taglio cesareo con la tecnica Pfannenstiel viene fatta in modo orizzontale a circa 10 centimetri all’altezza della parte superiore del pube. L’operazione dura circa 45 minuti e, nello specifico, con il bisturi e con le forbici si tagliano gli strati addominali e di conseguenza il peritoneo viscerale (la membrana che ricopre l’utero e la vescica). A questo punto, una volta spostata la vescica, si estrae il neonato dall’utero. Poi, si ricorrerà a ricucire il tutto. La sutura dell’utero viene fatta a stratie anche il tessuto addominale viene chiuso a strati. La cute, invece, viene suturato con qualche punto metallico o di seta. Dopo circa una settimana, i punti verranno rimossi.

LA PIU’ RECENTE: Tecnica Metodo Stark

Con il taglio cesareo praticato con la tecnica del metodo Stark, l’incisione viene fatta sempre nella parte superiore del pube alla distanza però di circa 2 centimetri. Con l’uso del bisturi e poi manualmente si allargano le pareti muscolari lungo le loro linee naturali. Si estrae il bambino e poi si richiude l’utero con alcuni punti di seta (che verranno rimossi dopo pochi giorni) ma a differenza del metodo Pfannenstiel, il peritoneo e i muscoli dell’addome non vengono ricuciti, ma lasciati cicatrizzare autonomamente, in modo naturale. La novità sta nel fatto che si usano le dita per scostare, dilatare e divaricare i tessuti. Anche i tempi di guarigione sono piu’ corti e la perdita di sangue è inferiore a quella persa per il metodo classico. L’operazione del taglio cesareo Stark dura circa mezz’ora.

Commenti (1)

  1. mi hanno praticato due cesarei pfannenstei 1995 e 2001 il terzo potrò essere stark?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>