Rafforziamo le difese immunitarie con le piante medicinali

di clara Commenta

Spread the love

Il sistema immunitario protegge il nostro organismo, lo difende contro le minacce che possono arrivare dall’ambiente esterno, come virus e batteri, oppure dall’interno, come ad esempio cellule tumorali o malfunzionanti. In caso di emergenza quindi le nostre difese immunitarie, vigili e pronte, mettono in pratica le necessarie contromisure per tutelare l’organismo e mantenerlo sano.

A tutti è capitato di sentirsi spossati in alcuni periodi dell’anno, ma anche di sentire stanchezza fisica e mentale, di non avere fame o avere l’herpes, questi sono alcuni dei sintomi che si possono manifestare quando si ha un sistema immunitario debole.

Si tratta di campanelli di allarme che ci avvertono che l’organismo ha bisogno di aiuto, che dobbiamo trovare un modo per “aumentare gli anticorpi”, altrimenti l’organismo diventa ancora più suscettibile ad infezioni.

Proprio in queste settimane abbiamo sentito parlare spesso di “sistema immunitario”, di stimolarlo, migliorarlo e rinforzarlo. È infatti importante aumentare questa barriera per difendere il nostro corpo dalle minacce esterne.

Il sistema immunitario funziona al meglio se lo aiutiamo a rafforzarsi. Un modo ottimale è sicuramente quello di adottare uno stile di vita sano, questo permette al nostro organismo di funzionare a pieno regime.

Quando lo stile di vita sano non basta, allora possiamo aiutarci con sostanze naturali. Ci sono piante medicinali come echinacea pallida, sambuco, malva e uncaria che si sono dimostrate efficaci per aiutare le naturali difese dell’organismo.

La sinergia d’azione delle molteplici sostanze in esse contenute, tra cui polisaccaridi e flavonoidi, viene in soccorso delle naturali difese dell’organismo. Aiuta il nostro sistema di difesa sia in prevenzione che come supporto al trattamento della fase acuta.

Oggi grazie alla ricerca scientifica è possibile individuare e studiare accuratamente queste sostante. Lo step successivo è la procedura di estrazione e concentrazione di queste sostanze con tecnologie evolute che ne garantiscano la sicurezza e la naturalità.

Sono stati fatti passi avanti a livello scientifico nello studio delle sostanze vegetali, a tal punto che è possibile accertarne l’efficacia e la sicurezza. È stato, infatti, possibile trasferirle dal mondo della tradizione a quello della medicina basata sull’evidenza (Evidence Based Medicine) e della medicina dei sistemi (System Medicine) ovvero quella nuova frontiera medica interdisciplinare che studia i sistemi del corpo umano come parte di un unicum integrato, incorporando interazioni biochimiche, fisiologiche e ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>