Cosa fare quando i bambini non vogliono mangiare

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Cosa fare quando i bambini non vogliono mangiare? Per portare i più piccoli a seguire una dieta sana vi sono dei piccoli trucchi che possono rivelarsi perfetti, soprattutto se si riesce a portare avanti il giusto approccio nei confronti del problema.

Esempio dei genitori

I genitori devono rappresentare l’esempio: soprattutto per ciò che riguarda la frutta e la verdura, difficilmente si riuscirà a far mangiare ai più piccoli questi elementi se per primi i genitori non dimostrano di essere pronti a farlo. Allo stesso modo sta agli adulti prendere una decisione ed assicurarsi che il bambino obbedisca: non deve quindi esservi sempre un’alternativa pronta. A meno di specifiche necessità mediche che possano portare al bisogno di trovarne di valide in breve tempo, sarà il piccolo che dovrà cedere.

Niente televisione

A tavola si deve mangiare, non ci si deve distrarre. Soprattutto se si hanno dei bambini piccoli smartphone, libri e televisione non devono fare la loro comparsa. E’ più importante stabilire del contatto umano, raccontarsi la propria giornata e e mangiare in tutta calma. Per tutte le suddette distrazioni c’è tempo dopo.

Niente ricatto con il cibo

Il cibo non deve essere utilizzato come parte di un ricatto o come merce di scambio. Ed allo stesso tempo è importante non tentare di ingannare i piccoli tentando di coprire alcuni sapori che a loro non piacciono proprio. E’ consigliabile magari lavorare sugli stessi adattandoli al loro palato. Solo in questo modo sarà possibile allontanare lo spettro del rifiuto totale di un particolare alimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>