Abbigliamento premaman, alcuni consigli

di Linda Dal Checco Commenta

Fino a qualche anno fa la moda sembrava snobbare pancioni e future mamme. Sembrava quasi che alla donna in dolce attesa non dovessero più interessare abiti, tacchi e accessori.

Le case di moda si sono ultimamente rese conto invece, che anche le mamme vogliono sentirsi belle e amano sfoggiare capi particolari che contornino il loro pancino.

O forse sono state proprio le donne, stanche di abitoni oversize e del vestito modello “zia Emengarda”, a far sentire la propria voce a riguardo trasformando e adattando i propri abiti al periodo che stavano vivendo, creando vere e proprie linee di abbigliamento premaman.

La risposta credo che non l’avremo mai, ma personalmente mi piace pensare che gli stilisti abbiano notato per strada queste mamme stilose e abbiano finalmente portato le loro idee negli atélier!

Oggi troviamo abbigliamento prémaman per tutti i gusti e alla portata di tutti.

Dalle griffe più note ai marchi più cheap, troveremo sempre una linea dedicata alla maternità. Abbiamo quindi l’imbarazzo della scelta e non faticheremo a trovare una mise che ci valorizzi anche durante i nove mesi. Nonostante questo, ci sono alcuni accorgimenti di cui dobbiamo comunque tener conto per non sbagliare nella scelta e privilegiare un capo non adatto guardando solo il lato estetico.

Vi lasciamo dei consigli utili per scegliere al meglio il vostro abbigliamento speciale per far sentire belle voi e dare comodità sia a voi sia al piccolo ospite che vi accompagna in ogni momento della giornata.

Jeans. Un must che non manca nel guardaroba di nessuna donna, incinta e non. Amatissimo da tutte è diventato un capo che, se ben portato e abbinato, non sfigura in nessuna occasione. In commercio troviamo i modelli per gestanti che nel pantalone non hanno nulla da invidiare agli altri modelli. Decori, ricami, strappi, lavaggi e strass li rendono in tutto e per tutto glamour come i loro fratelli “non incinti”. La sorpresa sta nel cinturone dove la vita viene abbassata soprattutto a livello del pancione e dove viene inserita una fascia di tessuto morbidissimo che abbraccia la pancia in modo estremamente confortevole.

Un consiglio: fate attenzione alla zip, siate sicure che non stringa troppo e che si chiuda senza doverla forzare. Perderete altrimenti la comodità del jeans e anche il bimbo non sarà molto felice della costrizione.

Una dritta: se in gravidanza non prendete molto peso e gamba e girovita rimangono pressochè uguali, dopo il parto potrete scucire la fascia e continuare a portare il vostro jeans.

Maglie, camicette, pull. Scegliete modelli morbidi, che vi scivolino quasi addosso. Molto adatti sono quelli increspati sotto al seno che permettono di essere portati a lungo in quanto si adattano al crescere della pancia.

Un consiglio: scegliete modelli che abbiano dei bottoncini sulla zona del seno. In questo modo potrete indossarli anche nel periodo di allattamento senza cambiare di nuovo guardaroba. L’allattamento al seno può essere anche molto lungo, premuniamoci!

Una dritta: i capi increspati sotto il seno saranno vostri alleati anche dopo il parto mimetizzando un po’ la pancetta. L’addome purtroppo non torna piatto il giorno dopo!

Scarpe.  Noi donne spesso siamo amiche fedelissime dei tacchi, non molto indicati in gravidanza quando i centimetri che mettiamo sotto il tallone sono molti. Possiamo però non rinunciare al tacco scegliendolo di qualche centimetro più basso o prediligendo un modello con la zeppa che va a bilanciare un po’ l’altezza retrostante. Sconsigliati i modelli flat estremi che non facilitano la circolazione di per sé già affaticata dalla gravidanza.

Un consiglio: le zeppe possono essere un aiuto se non sapete davvero rinunciare al tacco.

Una dritta: se avete già delle calzature adatte ma avete voglia di qualcosa di nuovo, armatevi di fantasia. Colla a caldo e perline fanno miracoli!

I tessuti. Prediligete sempre tessuti naturali come il cotone e il lino. Eviterete irritazioni della pelle e vi sentirete certamente più a vostro agio.

Un consiglio: evitate i tessuti sintetici. In gravidanza spesso la sudorazione si modifica per il cambio ormonale, un tessuto naturale vi aiuterà a mantenervi fresche a lungo senza l’inconveniente di trovarvi in imbarazzo per una eccessiva sudorazione. La stagione estiva è alle porte, godiamocela senza pensieri.

Una dritta: in commercio trovate abbigliamento in tessuto bio appositamente studiato per il periodo della gravidanza.

Oltre ai consigli non potevamo non darvi delle piccole direttive da tenere sempre a mente:

1- Non rinunciare mai agli accessori, valorizzano anche il capo più sbrio.

2- La stagione estiva è vostra complice. Riuscirete a trovare anche fra il vestiario non dedicato alla maternità, qualcosa che fa al caso vostro. Passeggiate per i mercatini e sfoderate occhio e buon senso.

3- Essere incinta non significa smettere di pensare a voi stesse. Vogliatevi bene. A volte basta davvero poco, anche in termini economici.

Un ultimo appunto, ma non ultimo in termini di importanza, l’abbiamo riservato al giorno delle nozze. Se sarete una sposa col pancione e amate i classici abiti da sposa, non rinunciate. E’ il vostro giorno.  Gli atélier di vestiti nuziali hanno inserito fra i modelli a disposizione, anche quelli prémaman. I risultati sono spettacolari.

 

Photo credits: bellyoflove su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>