Roma, oltre 40 negozi a sostegno dell’allattamento

di Redazione Commenta

Spread the love

Saranno inaugurati domani i primi negozi di Roma “che sostengono l’allattamento”. Oltre 40 gli esercizi commerciali nel territorio Appio-Tuscolano ad oggi coinvolti nel progetto promosso dall’Associazione ‘Il melograno, Centro maternità e nascita’ in collaborazione con il IX Municipio della Capitale. Le mamme potranno così sperimentare in prima persona l’angolo predisposto per loro e per i loro bebè e verranno consegnati ai commercianti i primi kit dell’accoglienza. Duplice l’obiettivo del progetto: da un lato sostenere l’allattamento al seno, che risulta essere la pratica più naturale e benefica per nutrire un neonato. E poi aiutare le mamme che si trovano spesso in difficoltà nell’uscire di casa a causa della mancanza di luoghi dove potersi fermare ad allattare.

Più spazi per le mamme che allattano
Con questa iniziativa – dichiara in una nota Lorena Milana, responsabile del progetto – vogliamo contribuire a sostenere le mamme e più in generale le famiglie nella cura dei bambini nei primi anni di vita. Per costruire insieme una città più aperta e accogliente, dove sia possibile potersi fermare semplicemente, ma in modo protetto per allattare il proprio bambino e cambiarlo se necessario“. I commercianti si impegnano a esporre all’ingresso del negozio la vetrofania della campagna, a collocare all’interno dell’esercizio una poltrona per allattare, mettere a disposizione seggiolone e fasciatoio, non pubblicizzare o promuovere con omaggi, nell’area di accoglienza, latte artificiale, pappe, biberon e tettarelle, far entrare il proprio negozio in una rete di punti in cui le mamme e i papà che hanno bisogno di una sosta per prendersi cura del proprio bambino, possano essere accolti senza vincoli di natura commerciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>