Sport invernali sicuri per i bambini con il decalogo del Bambin Gesù

di Redazione Commenta

Spread the love

Prepararsi al debutto sulle piste con un po’ di allenamento, alimentarsi correttamente e usare sempre il casco“. Sono alcuni dei suggerimenti di Armando Calzolari, responsabile di Medicina cardiorespiratoria e dello sport dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, per i piccoli che affrontano sport impegnativi come sci e snowboard. “Lo sci deve essere un gioco, un divertimento, è perciò importante che l’istruttore conosca le caratteristiche di ciascun allievo. In caso di incidente è fondamentale, in attesa dei soccorsi, non toccare in alcun modo la persona infortunata“, spiega lo specialista della struttura romana che sul portale – www.ospedalebambinogesu.it – propone i consigli dei suoi esperti che spiegano come praticare al meglio gli sport sulla neve e quali precauzioni prendere se si ha a che fare con qualche malattia.

I benefici degli sport invernali per i bambini
Con qualche buona notizia per genitori e figli: anche in presenza di determinate patologie che affliggono i bambini, non solo la percentuale di rischio legata alla pratica di sport invernali non aumenta, ma anzi i benefici sono di gran lunga maggiori. A condizione, però, di prendere le giuste precauzioni. Sport e montagna fanno bene proprio a tutti, a cominciare per esempio dai bambini allergici: qualsiasi sia la loro manifestazione patologica, quando la sintomatologia è ben controllata dal programma terapeutico possono praticare i giochi sulla neve e l’attività sportiva. Fare esercizio regolare e mantenersi in forma è essenziale anche per i bambini con malattie renali che possono godersi la vacanza senza timori, non dimenticando, infine, che un’ora sulle piste equivale al consumo medio di 300 calorie: un’altra buona notizia per i piccoli in sovrappeso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>