Belle in gravidanza si può: smagliature e unghie

di Redazione Commenta

Spread the love

Il solo fatto di aspettare un bambino non rende la donna meno bella. Anzi. Le modificazioni ormonali legate alla gravidanza rendono spesso lo sguardo più intenso e la pelle più luminosa. Valorizzatevi. Andare dall’estetista per una manicure o un massaggio è anche un modo per prepararsi all’arrivo del bambino e farsi belle anche per lui.

LE SMAGLIATURE
Le smagliature sono il guaio estetico più temuto in gravidanza. Queste strisce compaiono sui fianchi e sulle cosce nel 70 per cento circa dei casi ed è impossibile farle sparire. Si può invece prevenirle. Le smagliature sono dovute ad un indebolimento dei tessuti connettivi, le cui fibre elastiche, sottoposte a tensione troppo forte, non riescono più a tornare come prima (un po’ come succede ad un elastico tenuto teso troppo a lungo).

Prima di color rosso scuro, quasi violetto, poi dopo il parto diventano biancastre, simili a screpolature della pelle. Il primo modo di prevenire le smagliature, così frequenti in gravidanza, è quello di evitare grosse differenze di peso, anche se ci sono pelli molto elastiche che riescono a tendersi e poi a tornare come prima senza alcuna conseguenza. Passare tutti i giorni, dopo la doccia, un prodotto oleoso sui punti più a rischio, come la pancia, le cosce e il seno è il miglior modo per prevenire questo spiacevole inconveniente. Alcune case cosmetiche propongono tutta una linea pre-maman: l’importante è far penetrare il prodotto specifico (ma anche l’olio di mandorle o altri tipi di olii reperibili nelle erboristerie vanno benissimo) con movimenti circolari della mano.

LE UNGHIE
Le unghie sono una spia delle condizioni interne del nostro corpo. In questo periodo possono facilmente diventare fragili e sfaldarsi, tutti segni che il bambino che si sta formando ha immagazzinato per la sua formazione ossea, calcio, fosforo e silice. Rimpiazzate il fabbisogno supplementare di questi minerali con una dieta appropriata, ricca di latticini, pesce, uova e lievito di birra. Mangiare cinque mandorle al giorno (magari al posto delle caramelle) è il modo più semplice per rifornirsi di questi preziosi minerali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>