Che cos’è l’autosvezzamento

di Paola Valeri Commenta

Lo svezzamento è il momento in cui la mamma o il papà iniziano  variare l’alimentazione del neonato introducendo nella sua dieta frutta e pappine a base di verdure, inizialmente, e poi anche di carne, pesce e uova. Ma cos’è l’autosvezzamento e come funziona?

L’idea dello svezzamento è nata circa cinquant’anni fa quando si è iniziato a pensare che il latte materno, a partire dai 2-3 mesi di vita, fosse insufficiente per la crescita dei bambini e quindi dovesse essere integrato con altri alimenti. In genere si provvedeva a colmare questa lacuna alimentare con degli alimenti domestici.

frutta nello svezzamento

Subito intervennero degli esperti a spiegare che l’apparato digerente dei neonati è immaturo, esattamente come il sistema immunitario, per cui dovevano essere introdotti, nella fase dello svezzamento, soltanto elementi ad alta digeribilità e in maniera graduale. I pediatri di Uppa.it dopo il riepilogo della storia dello svezzamento hanno deciso di dare un nuovo consiglio, procedere con l’autosvezzamento

Allora noi pediatri possiamo aggiungere alle altre raccomandazioni quella, apparentemente più sconvolgente, di lasciare che il bambino si svezzi da solo durante i pasti dei genitori, chiedendo e ottenendo piccoli assaggi di tutte le portate. In questo modo, senza forzature, si adeguerà insensibilmente alla dieta e agli orari della famiglia. In realtà non facciamo altro che anticipare, senza alcun pericolo, quello che inevitabilmente avverrebbe comunque dopo; il bambino mangerà, prima o poi, nel bene e nel male, quello che si mangia in famiglia, e con quelle abitudini alimentari passerà attraverso l’adolescenza e la vita adulta. Per questo è importante che i genitori diano, da sempre, il buon esempio con una corretta alimentazione: infatti fare “due cucine” per salvaguardare il bambino, mantenendo cattive abitudini per i grandi, non servirà ad evitargli, una volta cresciuto, di fare gli errori e correre i rischi dei suoi genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>