Come curare l’alimentazione del bambino. Gelati? si ma meglio i ghiaccioli

di Sara Aiello Commenta

Durante la stagione estiva, bisogna curare attentamente l’alimentazione del bambino e cercare di assumere più vitamine per combattere la calura ed idratarsi. Si quindi a merende a base di frutta (attenzione ai succhi di frutta che spesso non contengono nemmeno il 50% di frutta all’interno) e molta acqua e a tanta verdura.

alimentazione-bambino
Two little kid boys eating spaghetti in domestic kitchen.

 

In estate, ma in generale durante tutto l’anno, la colazione dovrebbe essere uno dei pasti più importanti della giornata e ricca. Quindi latte o yogurt insieme cereali quali pane, fette biscottate, biscotti, prodotti confezionati adeguati nutrizionalmente e frutta o marmellata o spremuta d’arancia

Per quanto riguarda il pranzo e la cena devono saziare ed essere pasti completi, ovviamente da regolare in base all’età del bambino.

Ogni giorno si dovrebbero assumere 4-5 porzioni tra frutta e verdura di stagione; i metodi di cottura devono essere semplici (al vapore o al forno); come condimento deve essere utilizzato olio d’oliva extravergine.

Fate bere molta acqua e cercate di ridurre le attività troppo sedentarie. Meglio quindi i giochi all’aperto, da evitare però nelle ore più calde.

E per quanto riguarda i dolci e i gelati? «Dolci e gelati dovrebbero essere assunti in estate circa due volte a settimana, preferendo gelati alla frutta – chiarisce Giuseppe Di Mauro, Presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale. Tra il sorbetto o il ghiacciolo e il gelato meglio preferire i primi in quanto, essendo prodotti senza latte, non rappresentano una fonte in eccesso di lipidi. Soluzione interessante per i bambini sono i gelati alla frutta che presentano un basso apporto calorico. Alcuni tipi di gelato hanno qualità nutrizionali indicate per la merenda dei bambini, per una pausa dalle attività quotidiana o come spuntino per gli sportivi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>