Le dieci regole d’oro per il bagnetto dei bimbi

di Sara Aiello Commenta

La pelle dei bambini liscia, delicata, perfetta, sprigiona un profumo che incanta ed intenerisce e non necessita di particolari attenzioni per apparire bellissima. Allo stesso tempo, però, essendo particolarmente delicata, occorrono alcuni piccoli accorgimenti. Ecco le dieci regole d’oro per un bagnetto perfetto per  vostri pargoletti.

  1. Prima di spogliare il bimbo, assicurarsi che tutto l’occorrente per il bagnetto sia a portata di mano, per evitare poi spiacevoli inconvenienti.
  2. Fare attenzione alla temperatura dell’acqua che non deve mai superare o essere inferiore ai 37°.
  3. Utilizzare prodotti non invasivi e delicati. La pelle dei bimbi è meno grassa e lubrificata poiché manca di secrezioni sebacee e pur trasudando abbondantemente, è priva di odore. Per questo è necessario trattarla con dolcezza e con prodotti specifici soprattutto nel delicato momento del bagnetto, fondamentale per il benessere dei pargoletti.
  4. Ricordatevi che i più piccoli non hanno bisogno di effettuare un bagnetto quotidianamente. In realtà, fino al compimento del primo anno di età, tale frequenza può essere tenuta solo se il bimbo si diverte e si rilassa. In caso contrario il bagnetto può essere effettuato una volta a settimana. E’ molto importante, però, che vengano puliti ad ogni cambio pannolino e che venga loro cambiata spesso la biancheria.
  5. Se i vostri bimbi hanno la pelle particolarmente sensibile ed irritabile, potete rimediare e dare sollievo aggiungendo all’acqua del bagnetto, una manciata di amido di riso per un effetto emolliente.
  6. Verificare, prima di togliere il bimbo dall’acqua calda, che l’ambiente sia abbastanza riscaldato. La temperatura ideale è intorno ai 22-25°.
  7. Dopo il bagnetto è sempre opportuno asciugare per bene il piccolo, soprattutto nelle pieghe (ginocchia, ascelle, inguine), con un panno morbido, meglio se di cotone o di lino.
  8. Pratica molto piacevole per i piccoli è quella del massaggio. Prima di rivestirli, dopo il bagnetto, ritagliatevi 5 minuti di tempo per un massaggio rilassante con una crema specifica.
  9. Anche l’igiene della testolina richiede accorgimenti specifici come quella di effettuare massaggi delicati con poco shampoo neutro ed acqua tiepida. Se nella testolina dei vostri bimbi è presente un po’ di crosta lattea, la potete eliminare applicando sulla cute un po’ di olio extravergine d’oliva prima dello shampoo mentre è assolutamente vietato cercare di asportare le crosticine, pena lesioni durature.
  10. Ricordate di utilizzare una crema allo zinco per le arrossature da pannolino, ma solo in casi di bisogno. Meglio lasciar traspirare la pelle senza utilizzare troppi unguenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>