Aumento di peso in gravidanza, quanti chili

di Marina Commenta

Quanto peso si può mettere su in gravidanza? Quanti chili si può aumentare senza esagerare? Si può mangiare davvero tutto quanto si vuole senza prestate minimamente attenzione all’aumento di peso?

Si dice che si debba mangiare per due, in realtà non è bene mettere su troppi chili, un po’ perchè poi il parto risulta più difficile e un altro po’ perchè è poi lungo e pesante perdere peso dopo il parto.

Quando si allatta non ci si può certo mettere in dieta rischiando di avere latte povero che non nutre il bambino e a meno che non si voglia rimanere con chili di troppo è sempre meglio evitare. Una dieta equilibrata è il massimo.

Fa bene alla donna in gravidanza e anche al bambino che cresce nella pancia, ma allora quanto aumentare? Prima di tutto l’aumento di peso è proporzionato al peso della donna prima di essere incinta.

In genere si può aumentare di circa cinque chili nel primo trimestre di gravidanza, per poi passare a circa un chilo al mese e poi a settimana per il restante periodo. Considerate che nelle ultime settimane il bambino cresce molto più velocemente acquistando peso.

Durante la gravidanza occorrono alla donna solamente trecento calorie in più rispetto al solito non serve quindi mangiare il doppio. Se una futura mamma è sovrappeso, alcuni studi mostrano che il bambino potrebbe poi avere problemi di sovrappeso.

Problemi di peso nella mamma possono avere conseguenze sul neonato o farlo nascere pretermine, quando ciò il corpo del nascituro non è ancora completamente formato e pronto per la nascita.

La ginecologa che vi seguirà durante il periodo di gestazione saprà indicarvi e consigliarvi in modo che possiate avere una gravidanza perfetta e gli alimenti da consumare. Non c’è bisogno di rinunciare a niente se non si hanno particolari problemi di diabete o altro, ma occorre un minimo di attenzione ed evitare gli eccessi che in ogni caso nell’alimentazione non vanno mai bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>