Uniti per i bambini tibetani

di Redazione Commenta

Spread the love

10 Dicembre 2010: I principali attori del turismo organizzato italiano scendono in campo per aiutare i bambini esuli e orfani del Tibet dell’Associazione Tibet House Foundation Italy e dell’Istituzione No Profit Tibetan Children Village, il Villaggio dei Bambini Tibetani. I network di agenzie di viaggi Bravo Net e HPVacanze, in collaborazione con MSC Crociere e Alpitour World, Kuoni e Valtur presentano l’iniziativa “Anche per loro, un inverno al caldo non sarà più un sogno”. La presentazione si è svolta a bordo della MSC Fantasia.
Fino al 31 Gennaio, per ogni vacanza firmata Alpitour World (Villaggi Bravo, Francorosso, Viaggidea, Karambola e Volando) Kuoni, MSC Crociere e Valtur prenotata in una delle Agenzie di viaggi Bravo Net e HP Vacanze, sarà devoluta una somma che servirà ad acquistare indumenti pesanti e altri generi per i bambini orfani tibetani.

Raccogliere fondi
L’obiettivo della campagna è raccogliere fondi da destinare all’Associazione Tibet House Foundation Italy e al Tibetan Children Village per migliorare le condizioni di vita di migliaia di bambini bisognosi, in particolare assicurare loro riscaldamento nel freddo inverno ormai alle porte. I bambini si trovano al Villaggio dei Bambini Tibetani di Dharamsala, in India, Istituzione No Profit e regolarmente registrata come tale, il cui scopo è la cura e l’educazione dei bambini tibetani in esilio.

A sostegno dei bambini
Ci onora sostenere iniziative che, come in questo caso, sono rivolte al sostegno dei bambini che vivono in condizioni disagiate“, ha dichiarato Cosimo Bruno, responsabile Network MSC Crociere. “A tal proposito ricordo che la Compagnia è da tempo impegnata insieme all’UNICEF in un progetto comunitario per la formazione dei bimbi del Brasile in difficoltà“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>