La Befana Madre Primigenia -parte prima-

di Redazione Commenta

Spread the love

Non vi racconterò la storia della Befana nella tradizione cristiana che potete trovare ovunque, specie nel periodo delle feste, vi racconterò invece delle origini della festa della Befana, delle origini più antiche ma non ancora del tutto dimenticate…
La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
con le toppe alla sottana
Viva, Viva La Befana!

La festa della Befana celebrata la notte tra il cinque e il sei di gennaio non ha origini cristiane, come accade per quasi tutte le feste celebrate anche in ambito religioso in Italia e nell’Europa.
La Befana è una festa antichissima che si evolve dalle usanze delle popolazioni matrilineari dell’Europa antecedenti alle invasioni delle popolazioni patriarcali indoeuropee.
La Befana era la personificazione della Dea Madre Primigenia che veniva rappresentata dall’anziana del villaggio che, portava doni alle famiglie, specialmente ai bambini, durante la festa dedicata alla fine del vecchio ciclo stagionale e all’inizio del nuovo, portava semi, e frutta secca e dolci…

Le strenne
In tempi successivi si trovano le origini della Befana nella Dea romana della sabina chiamata “Strina”. Nel libro “Vestiges of Ancient Manner and Customs, Discoverable in Modern Italy and Sicily” del Rev. John J. Blunt del 1823 è scritto: “La Befana discende dalla Dea pagana Strenia, che portava i doni dell’anno nuovo, le “strenne” che da lei prendono il nome. I doni portati dalla Dea Strenia sono gli stessi di quelli che porta oggi la Befana: frutta secca e miele. La festa era osteggiata con forza dai primi cristiani per via dei costumi troppo rumorosi e licenziosi delle celebrazioni”.

Fonti:
le opere di Marija Gimbutas, Riane Eisler, Joseph campbell e Vicky Noble

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>