Chomsky spiega come avviene l’apprendimento dei bambini

di Paola Valeri Commenta

Anche se Noam Chomsky è conosciuto ai più per le sue critiche al mondo politico, per i suoi commenti sulla guerra, sul terrorismo e anche sulla politica estera americana, questo studioso si è dedicato per tanti anni all’apprendimento dei bambini, spiegando come loro iniziano a conoscere il mondo. Un video spiega tutto. 

Chomsky ha spiegato in un video come avviene l’apprendimento dei bambini andando a fare man bassa delle teorie filosofiche più conosciute come il mito della caverna di Platone e una serie di altre idee bizzarre. Per esempio del filosofo greco si dice che sostenesse che i bambini conservano ricordi di vite passate e quindi entrano in questo mondo con una conoscenza della lingua. John Locke ha replicato che la mente di un bambino è una tabula rasa su cui il mondo incide la sua impressione.

Le idee di Chomsky sono state trasformate in un documentario animato che il regista Michel Gondry intervistato da Chomsky ha poi trasformato in questo che vedete di seguito.

Nel suo forte accento francese, Gondry chiede se esiste una correlazione tra l’acquisizione del linguaggio e i primi ricordi di un bambino. Si sa infatti che la memoria è una delle principali ossessioni di questo registra. E  Chomsky spiega:

“I bambini sanno molto della loro lingua, molto più di quanto ci si aspetterebbe, ma passa un bel po’ di tempo prima che possano presentare la loro conoscenza.”

Proprio come ritenevano tanti filosofi greci qui si passa dal linguaggio alla conoscenza in modo molto veloce è automatico seguendo l’assunto che conoscere vuol dire per lo più ricordare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>