Dalle uno schiaffo! Il video contro la violenza sulle donne e le reazioni dei bambini

di Redazione Commenta

Spread the love

Un video di buoni propositi per l’anno nuovo, un video contro la violenza sulle donne, è quello che, da qualche giorno a questa parte, gira sul web ed ha come protagonisti dei bambini. Dalle uno schiaffo! questo il video in questione, in cui, dopo una piccola intervista e la presentazione della bambina, viene chiesto ai cinque maschietti intervistati, di fare prima una carezza, poi una smorfia ed infine di dare una sberla alla ragazzina di nome Martina.

 

Tutti i cinque bambini rifiutano di picchiare la ragazzina perché, come dice la voce fuori campo, è così che dovrebbe succedere, le donne non si toccano, nemmeno nei rapporti tra adulti.

Un copione sbagliato secondo tantissimi opinionisti del web, secondo i quali il video darebbe degli stereotipici tipici, ahimè, della società attuale. “Le donne non si toccano nemmeno con un fiore”. La donna non dovrebbe non essere picchiata perché donna, ma semplicemente perché la violenza genera solo violenza e non risolve i problemi. Nel video, la bimba, Martina, aspetta inerme, la decisione dei bimbi che si ritrova davanti. Ancora una volta, secondo i critici, una donna sottomessa al genere maschile.

C’è poi una parte del mondo del web che ha condiviso il video sulle proprie pagine social, scegliendolo come buono proposito per l’anno nuovo. Di fronte alle terribili  percentuali di donne uccise lo scorso anno, questo sembra per loro un buon modo per ricominciare.

Nel mondo dei bimbi si litiga, così come nel mondo degli adulti. Ma, nel 2015, si spera che in un sano litigio, non conti il sesso, la religione o il colore della pelle.

Auguriamoci questo per il 2015 appena arrivato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>