L’ecografia morfologica, cos’è e quando farla

di Sara Aiello Commenta

Durante la gravidanza la futura mamma è sottoposta a tantissimi esami specifici per seguire lo sviluppo del bambino ed evitare eventuali complicazioni. Tra le ecografie più importanti rientra sicuramente quella comunemente chiamata morfologica. 

Questa ecografia consente di valutare l’anatomia fetale e si esegue al completamento del quinto mese (dopo la ventesima settimana). Oltre a scoprire il sesso, l’ecografia consente di misurare nello specifico la circonferenza del cranio e stabilire la crescita corporea del bambino stando attenti ai parametri di crescita.

Oltre alla biometria fetale (le dimensioni del feto), l’ecografia consente un’accurata visione dell’impianto e della struttura della placenta, della quantità del liquido amniotico e fornisce uno studio preciso sugli organi più importanti del feto.

Oggetto d’esame anche la colonna vertebrale, la cassa toracica e gli organi interni (quali polmoni, intestino, stomaco), le pareti dell’addome, il cuore, il cordone ombelicale, gli arti superiori ed inferiori. Il controllo al cuore permette di visualizzare per bene i due ventricoli e i due atri da cui è formato. L’esame consente quindi di constatare o prevenire la comparsa di pericolose patologie che potrebbero comparire durante questo periodo della gestazione.

Grazie a particolari strumentazioni è possibile controllare il flusso sanguigno arterioso e venoso.

L’ecografia in 3d vi permette di vedere già bene i contorni di quel meraviglioso faccino che presto verrà a fare compagnia ai futuri genitori.

Negli ospedali pubblici l’ecografia morfologia è completamente gratuita, ma, spesso, la lista d’attesa è davvero troppo lunga. Proprio per questo motivo il più delle volte ci si rivolge a strutture sanitarie private e quindi a pagamento.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>