Colazione: i modelli alimentari delle mamme influenzano quelli dei figli

di Federica Trovato Commenta

Da sempre siamo abituati a sentire che la colazione è il pasto più imporante della giornata e che saltarlo fa più male che bene alla salute. La ragione sta nel fatto che tutti gli alimenti assunti durante la colazione, influenzano in modo significativo la giornata. Medici e nutrizionisti affermano che per affrontare la giornata con la giusta energia, è necessario assumere il 15-20% di calorie per non ridursi a metà mattina a sgranocchiare salatini o altri snack a dir poco salutari.

La prima colazione è un momento fondamentale per uomini, donne, bambini, future e neo mamme. Presso la Washington University di St.Louis negli Stati Uniti è stato condotto uno studio sulle abitudini alimentari di alcune donne. Alle giovani mamme è stato chiesto di rispondere ad alcune domande inerenti il proprio regime alimentare, così da evidenziare possibili abitudini deleterie sia per se stesse che per i loro figli. Sono state esaminate circa 1.330 donne che avevano partorito in 27 diversi stati e quasi la metà di esse non aveva l’abitudine di fare la colazione tutti i giorni.

Dai risultati dello studio è emerso che, chi faceva regolarmente colazione (sette giorni su sette), consumava da 1.197 a 1.337 calorie in meno a settimana, rispetto alle donne che saltavano la colazione almeno cinque volte a settimana. Secondo gli esperti, le mamme che saltano la colazione durante e dopo la gravidanza, oltre ad essere a rischio obesità, trasmettono ai propri figli questa scorretta abitudine alimentare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>