Pippi organizza una gita -2-

di Redazione Commenta

Spread the love

Fuori il sole splendeva in un cielo azzurrissimo. Era una di quelle stupende giornate autunnali in cui si viene afferrati da una voglia pazza di camminare nel bosco, e Pippi ebbe un’idea. “Che ne direste di prendere con noi il Signor Nilsson e di andarcene a fare una gitarella?”
“Sì, sì!” gridarono Tommy e Annika con entusiasmo.
“Alora correte a casa a chiedere il permesso alla vostra mamma” disse Pippi, “e intanto io preparo il cestino della merenda”. Il consiglio era buono: Tommy e Annika si precipitarono a casa, e poco dopo erano già di ritorno. Trovarono Pippi fuori dal cancello, col Signor Nilsson su una spalla, un bastone da pellegrino in una mano e un gran paniere nell’altra.
Per un tratto i tre bambini seguirono la strada maestra, ma poi piegarono in un campo e presero un bel sentierino che procedeva serpeggiando fra betulle e macchie di noccioli. Ben presto raggiunsero una staccionata oltre la quale si stendeva un campo ancor più bello; ma purtroppo davanti al cancello si era piazzata una mucca che aveva tutta l’aria di non volersi spostare. Annika l’incitò gridando, Tommy le si avvicinò coraggiosamente e tentò di smuoverla, ma quella non abbandonava il suo posto e si limitava a fissare i ragazzi con i suoi grandi occhi bovini: Per finirla, una buona volta, Pippi posò a tera il paniere, si avvicinò alla mucca e la sollevò di peso. Piuttosto imbarazzata, la mucca se ne andò pesantemente tra i cespugli di noccioli.
Fonte: Astrid Lindgren, Pippi Calzelunghe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>