A Vinovo una scuola materna a impatto zero: quando l’ambiente è a misura di bambino

di Redazione Commenta

Spread the love

Dopo pagine e pagine scritte sul pessimo stato delle aule e degli ambienti delle scuole italiane, ecco una buona notizia in controtendenza: il Sindaco di Vinovo, Comune in Provincia di Torino, Maria Teresa Mairo, ha inaugurato la scorsa settimana una nuova scuola dell’infanzia realizzata secondo rigorosi criteri di risparmio energetico e di sostenibilità ambientale. Il risultato dell’investimento è stato un edificio innovativo: la scuola è infatti totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico. L’edificio, infatti, non è collegato al gas metano, non utilizza energia da combustibili fossili e quindi le spese per il riscaldamento degli ambienti e dell’acqua e quelle per la fornitura di energia elettrica sono pari a zero. Larga parte della struttura dell’edificio è in legno e l’impiantistica sfrutta sistemi di distribuzione del calore attraverso la pavimentazione, schermature solari installate all’esterno che mantengono costante la temperatura dell’edificio anche durante i mesi estivi, e impianti per il trattamento dell’aria che garantiscono alti livelli di comfort e sicurezza, della massima importanza in una materna.

L’importanza di un ambiente adatto ai bambini
«Gli ottimi riscontri ottenuti, non solo da parte dei genitori dei bambini, ma anche del personale che lavora quotidianamente nella scuola e l’interesse che questo progetto ha suscitato in molte altre amministrazioni comunali, sia piemontesi, sia appartenenti a molte altre regioni italiane tra cui Liguria, Toscana, Lombardia, Calabria e Campania – ha detto il Sindaco di Vinovo –, sono il segno migliore della correttezza di questa scelta e dei vantaggi che una oculata politica di investimento nei servizi e nel territorio può generare per la collettività».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>