Parto: la visita di controllo dopo 40 giorni di puerperio

di Redazione Commenta

Spread the love

Prima delle dimissioni in ospedale il ginecologo fa una visita di controllo per verificare le suture e le condizioni dell’utero. Se il parto è stato normale e senza nessuna complicazione non è necessario fare subito altre visite. In assenza di problemi alla neo mamma si consiglia di fare una verifica dopo 40 giorni dopo il parto.

Nel caso invece di parto cesareo di solito è il ginecologo che ha eseguito l’intervento a fissare, prima che la neo mamma venga dimessa una nuova visita. In assenza di complicazioni avviene circa dopo 20 giorni dopo l’intervento.

Ma vediamo cosa viene controllato:
– le dimensioni dell’utero e le eventuali lacerazioni,
– la cicatrizzazione dell’episiotomia o la ferita in caso di taglio cesareo,
– il peso,
– la pressione sanguigna,
– l’esame delle urine,
– l’esame delle secrezioni vaginali, per escludere infezioni eventuali.

Durante la prima visita dopo il parto potrete parlare con il ginecologo di contraccezione anche se state ancora allattando perchè in molti casi l’ovulazione riprende prima della fine dell’allattamento e quindi è possibile restare di nuovo incinta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>