Genitali dei bambini: i problemi più diffusi

di Martina Commenta

Sia alla nascita che quando i piccoli sono un po’ più grandi possono presentarsi dei problemi a livello dei genitali, (che sono tra gli organi più delicati) che il più delle volte possono risolversi con un intervento chirurgico o con una terapia mirata: queste sono operazioni necessarie per far sì che non compaiano delle complicazioni.

GENITALI DELLE BAMBINE: I PROBLEMI PIU’ DIFFUSI

Vulvovaginite-> è un’infiammazione della vagina e della vulva cui la bambina può andare incontro anche da adulta. E’ caratterizzata da perdite biancastre e causa bruciore, anche durante la minzione; inoltre i genitali sono arrossati. Per evitare la vulvovaginite è importante che ci sia una corretta igiene, che si usino detergneti non troppo aggressivi e, se possibile indossare pochi indumenti sintetici o stretti come body o mutandine.

Sinechie-> sono le cosiddette aderenze vulvari, le piccole labbra appaiono unite (o parzialmente o completamente) sulla linea mediana e sono una causa di forte preoccupazione per i genitori. E’ abbastanza (ma non troppo) frequente tra le bambine di età compresa tra i 3 mesi e i 6 anni; a volte le sinechie tendono a scomparire da sole. Altre volte sarà necessario il ricorso a delle pomate  (evitate sempre il fai da te e seguite solo quanto consigliato dal pediatra) e quando queste ultime non dovessero essere sufficienti servirà un intervento chirurgico

GENITALI DEI BAMBINI: I PROBLEMI PIU’ DIFFUSI

Quando si parla di maschietti i principali problemi riguardano i testicoli; vediamo quali sono.

Testicolo ritenuto o criptorchidismo-> si verifica principalmente nei bambini nati pretermina e si ha quando i testicoli non si trovano nella sacca scrotale. Tende a risolversi da solo entro il 6° mese altrimenti il medico prescriverà una cura di gonadotropine corioniche o un intervento chirurgico a circa un anno

Ipospadia-> è una malformazione congenita del pene possibile a diversi “stadi” e che si caratterizza principalmente per un incompleto sviluppo dell’uretra. Anche in questo se il medico lo ritiene opportuno opererà intorno al 1° anno di età o comunque non più tardi.

Balanite-> si presenta con un’infiammazione del glande. Seguite quanto consigliato dal pediatra che quasi sicuramente prescriverà delle pomate antibatteriche o del cortisone

Photo Credits| sabianmaggy su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>