Il peso eccessivo dello zaino non favorisce la scoliosi infantile

di Federica Trovato Commenta

Una malattia molto comune nei bambini e che interessa lo scheletro è la scoliosi. La scoliosi consiste in una deviazione laterale della colonna vertebrale, nella maggior parte dei casi benigna in quanto può scomparire una volta raggiunto il termine della crescita.

Una patologia che colpisce in particolar modo i bambini di età compresa tra i 3 e 14 anni e che se, non controllata regolarmente può provocare complicazioni sulla salute del sistema cardiovascolare e nervoso. Esistono diverse cause che portano all’insorgenza di questa deformazione della colonna vertebrale tra le quali una dismetria degli arti inferiori (una gamba più corta dell’altra), una lussazione dell’anca, delle lesioni endorachidee o difetti della muscolatura del tronco.

Molte persone credono la causa principale della scoliosi sia il peso eccessivo dello zaino che molti bambini e adolescenti sono costretti a trasportare. E’ vero che portare libri in uno zaino molto pesante costringe a inclinare di poco il busto in avanti, ma che favorisca la comparsa della scoliosi no. Lo afferma il fisiatra Stefano Negrini, Direttore dell’Istituto Scientifico Italiano Colonna Vertebrale, dichiarando inoltre che il peso massimo trasportabile in età scolare non dovrebbe mai superare i 15-20% del peso corporeo.

Un fattore determinante è innazitutto la predisposizione alle varie deviazioni della colonna vertebrale ed una scorretta postura. Tuttavia non esiste una postura ideale ma l’importante è non mantenere troppo a lungo una determinata posizione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>